DON’T DREAM IT. MAKE IT! – II EDITION

DON’T DREAM IT. MAKE IT! è un design contest, giunto alla sua II edizione e rivolto a designer, architetti, maker e artisti.

DDMI è molto più di un classico concorso di progettazione poiché nei contenuti e nelle modalità riesce ad essere innovativo, agile ed immediatamente utile! Infatti:

  • Il contest aumenta notevolmente le opportunità legate alla realizzazione dei prototipi progettuali. Le realtà aziendali consolidate che offrono sia l’impianto di produzione sia la rete di diffusione dei risultati ai propri clienti, si pongono come aziende promotrici di innovazione. In particolare Fratelli Basile Interiors, partner per questa edizione, ha posto come obiettivo quello di ricercare proposte che uniscano tradizione artigianale, eccellenza qualitativa ed innovazione.
  • Il contest non produce un solo vincitore, bensì promuove 5 progetti ritenuti interessanti e meritevoli da una giuria di esperti. In questo si amplifica il ventaglio di opportunità per i partecipanti a DDIMI.
  • Il contest non si limita solo alla fase progettuale ma arriva, attraverso il workshop che premia i 5 progetti vincitori, alla prototipazione degli oggetti ideati.
  • Il contest non dà un premio in moneta, ma offre qualcosa di molto più prezioso: conoscenza ed opportunità. Conoscenza, perché i vincitori hanno avuto la possibilità di seguire un workshop di 5 giorni su Blender, svolto da Alessandro Zomparelli di Co-de-iT, direttamente in azienda; opportunità, perché le potenzialità dei vincitori potrebbero essere identificate dal management dell’Azienda per future collaborazioni.

2| il tema

Il tema del design contest DON’T DREAM IT. MAKE IT! tenutosi dal 18 al 22 maggio 2015 ha riguardato nello specifico la progettazione e prototipazione di un oggetto d’arredo in legno o in resine non abrasive, per l’arredamento d’interni. In particolare, il contest attraverso il design computazione ha indirizzato lo sforzo dei partecipanti nell’indagine sulla massimizzazione degli strumenti di fabbricazione digitali, presenti già all’interno dell’azienda.
Il tema indagato è stato, quindi, di carattere ampio e ha lasciato ai partecipanti la libertà di scegliere il pezzo d’arredo su cui concentrare i propri sforzi, purché lo stesso, nell’ideazione e nella produzione, sfruttasse appieno gli approcci su descritti.

Qui la news

3| Obiettivi

L’obiettivo del contest è stato quello di esplorare le potenzialità di relazione che possono esistere tra l’approccio al design contemporaneo e la capacità realizzativa che le aziende manifatturiere, in possesso di strumentazione adatta, possono realmente offrire al fine di implementare l’innovazione del tessuto produttivo.

Per questo ai partecipanti è stato richiesto un atteggiamento progettuale che avesse già in considerazione l’aspetto produttivo della loro idea, in quanto attuato attraverso l’utilizzo di una fresa 5 assi. Proprio nella negoziazione tra le istanze progettuali e le opportunità/limiti offerti dall’utilizzo di macchine CNC è da ricercarsi il lavoro dei partecipanti.

Il progettista è stato quindi libero di scegliere l’oggetto del suo lavoro purché si tratti di arredo d’interni. Al fine di facilitare la suddetta scelta, l’azienda Fratelli Basile Interiors, ha suggerito ai partecipanti di focalizzare i propri sforzi progettuali sui seguenti elementi: tavoli, sedie, pannelli rivestimento cucine, pannello boiserie, testiera letto, comò, parete attrezzata, elemento di illuminazione.

Guarda qui le foto del workshop della seconda edizione ( 18 / 22 maggio 2015 )